VIRGINIE'S BLOG

…prima o poi sceglierò una frase adatta a descrivere questo blog

Conchiglie, Calamaretti e Fiori

Posted on | maggio 3, 2013 | 7 Comments

Colori e contrasti è il motivo per cui ho scelto questo piatto! Il nero delle conchiglie ben si sposa con il giall0/arancione del fiore di zucca facendo rievocare squisiti molluschi “scampai” che insieme ai calamaretti han dato sapore e colore. Immaginavo il risultato ma mai mi sarei aspettata “una bellezza dagli abissi” come ha commentato un amico di facebook.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di conchiglie al nero di seppia “Felicetti”;
  • 500 g di calamaretti;
  • 8 fiori di zucca;
  • 2 spicchi di aglio;
  • 1/2 bicchiere di Muller thurgau;
  • olio extravergine di oliva qb;
  • sale e pepe della Giamaica qb.

Preparazione a modo mio:

Pulisco i calamaretti togliendo le interiora, gli occhi, il becco e l’osso quindi li taglio ad anelli. In una padella metto a scaldare un filo di olio extravergine di oliva insieme agli spicchi di aglio che lascio dorare leggermente e quindi tolgo; unisco gli anelli ed i tentacoli e li faccio cuocere a fuoco vivace per qualche istante. Sfumo con il vino e lascio evaporare. Pulisco i fiori di zucca togliendo i pistilli ed i gambi verdi, li sciacquo velocemente sotto l’acqua, li taglio in quattro e li aggiungo nella padella con i calamaretti. Aggiusto di sale e pepe e proseguo la cottura per alcuni minuti. Attenzione: i calamari cuociono molto rapidamente e più son cotti  più diventano duri! Lesso le conchiglie in abbondante acqua salata e appena pronte le faccio saltare in padella insieme ai cefalopodi ed ai fiori di zucca.

Colori e contrasti è il motivo per cui ho scelto questo piatto! il nero delle conchiglie ben si sposa con il giall0/arancione del fiore di zucca facendo rievocare squisiti molluschi “scampai” che insieme ai calamaretti han dato sapore e colore. Immaginavo il risultato ma mai mi sarei aspettata “una bellezza dagli abissi” come ha commentato un amico di facebook.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di conchiglie al nero di seppia “Felicetti”;
  • 500 g di calamaretti;
  • 8 fiori di zucca;
  • 2 spicchi di aglio;
  • 1/2 bicchiere di Muller thurgau;
  • olio extravergine di oliva qb;
  • sale e pepe della Giamaica qb.

Preparazione a modo mio:

Pulisco i calamaretti togliendo le interiora, gli occhi, il becco e l’osso quindi li taglio ad anelli. In una padella metto a scaldare un filo di olio extravergine di oliva insieme agli spicchi di aglio che lascio dorare leggermente e quindi tolgo; unisco gli anelli ed i tentacoli e li faccio cuocere a fuoco vivace per qualche istante. Sfumo con il vino e lascio evaporare. Pulisco i fiori di zucca togliendo i pistilli ed i gambi verdi, li sciacquo velocemente sotto l’acqua, li taglio in quattro e li aggiungo nella padella con i calamaretti. Aggiusto di sale e pepe e proseguo la cottura per alcuni minuti. Attenzione: i calamari cuociono molto rapidamente e più son cotti  più diventano duri! Lesso le conchiglie in abbondante acqua salata e appena pronte le faccio saltare in padella insieme ai cefalopodi ed ai fiori di zucca.

Colori e contrasti è il motivo per cui ho scelto questo piatto! il nero delle conchiglie ben si sposa con il giall0/arancione del fiore di zucca facendo rievocare squisiti molluschi “scampai” che insieme ai calamaretti han dato sapore e colore. Immaginavo il risultato ma mai mi sarei aspettata “una bellezza dagli abissi” come ha commentato un amico di facebook.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di conchiglie al nero di seppia “Felicetti”;
  • 500 g di calamaretti;
  • 8 fiori di zucca;
  • 2 spicchi di aglio;
  • 1/2 bicchiere di Muller thurgau;
  • olio extravergine di oliva qb;
  • sale e pepe della Giamaica qb.

Preparazione a modo mio:

Pulisco i calamaretti togliendo le interiora, gli occhi, il becco e l’osso quindi li taglio ad anelli. In una padella metto a scaldare un filo di olio extravergine di oliva insieme agli spicchi di aglio che lascio dorare leggermente e quindi tolgo; unisco gli anelli ed i tentacoli e li faccio cuocere a fuoco vivace per qualche istante. Sfumo con il vino e lascio evaporare. Pulisco i fiori di zucca togliendo i pistilli ed i gambi verdi, li sciacquo velocemente sotto l’acqua, li taglio in quattro e li aggiungo nella padella con i calamaretti. Aggiusto di sale e pepe e proseguo la cottura per alcuni minuti. Attenzione: i calamari cuociono molto rapidamente e più son cotti  più diventano duri! Lesso le conchiglie in abbondante acqua salata e appena pronte le faccio saltare in padella insieme ai cefalopodi ed ai fiori di zucca.

Colori e contrasti è il motivo per cui ho scelto questo piatto! il nero delle conchiglie ben si sposa con il giall0/arancione del fiore di zucca facendo rievocare squisiti molluschi “scampai” che insieme ai calamaretti han dato sapore e colore. Immaginavo il risultato ma mai mi sarei aspettata “una bellezza dagli abissi” come ha commentato un amico di facebook.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di conchiglie al nero di seppia “Felicetti”;
  • 500 g di calamaretti;
  • 8 fiori di zucca;
  • 2 spicchi di aglio;
  • 1/2 bicchiere di Muller thurgau;
  • olio extravergine di oliva qb;
  • sale e pepe della Giamaica qb.

Preparazione a modo mio:

Pulisco i calamaretti togliendo le interiora, gli occhi, il becco e l’osso quindi li taglio ad anelli. In una padella metto a scaldare un filo di olio extravergine di oliva insieme agli spicchi di aglio che lascio dorare leggermente e quindi tolgo; unisco gli anelli ed i tentacoli e li faccio cuocere a fuoco vivace per qualche istante. Sfumo con il vino e lascio evaporare. Pulisco i fiori di zucca togliendo i pistilli ed i gambi verdi, li sciacquo velocemente sotto l’acqua, li taglio in quattro e li aggiungo nella padella con i calamaretti. Aggiusto di sale e pepe e proseguo la cottura per alcuni minuti. Attenzione: i calamari cuociono molto rapidamente e più son cotti  più diventano duri! Lesso le conchiglie in abbondante acqua salata e appena pronte le faccio saltare in padella insieme ai cefalopodi ed ai fiori di zucca.

Comments

7 Responses to “Conchiglie, Calamaretti e Fiori”

  1. Annalisa
    maggio 3rd, 2013 @ 19:36

    Particolare, ma molto scenografico come piatto, mi piace……….

  2. virginie
    maggio 14th, 2013 @ 17:22

    si bello da vedere, ma anche molto buono da mangiare 😀
    Grazie Annalisa

  3. accantoalcamino
    giugno 3rd, 2013 @ 21:21

    L’effetto cromatico e straordinario ed elegante e non ho dubbi sul sapore, ciao.

  4. virginie
    giugno 9th, 2013 @ 13:08

    Grazie @accantoalcamino, è vero che l’effetto è davvero bello, ed in fotografia è ancora piu marcato. Ed io non ritocco mai le mie foto!
    Virginie

  5. accantoalcamino
    giugno 12th, 2013 @ 13:23

    Ciao, ma tu abiti in Friuli? Scusa l’indiscrezione…

  6. virginie
    giugno 13th, 2013 @ 16:09

    ciao @accantoalcamino, ogni tanto si 😀
    @Erica grazie mille sei gentilissima ed anche tu sei bravissima!
    Un Abbraccio Virginie

  7. Erica Di Paolo
    giugno 12th, 2013 @ 14:39

    Ma che meraviglia Virginie!!! Sei sempre una grande…. Ti seguo e ti ammiro! Bravissima 😉

Leave a Reply





  • Il mio Olio Preferito

  • iscriviti alla Newsletter!!!

    Inserisci la tua mail qui per ricevere subito la notifica se ho pubblicato una nuova ricetta!

  • lacucinadivirginie

    Visualizza Profilo Completo →

  • Cose del passato

  • licenza

    Licenza Creative Commons
    Ricette ed immagini by Virginie.it is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License.
    Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.virginie.it.
  • Su Facebook!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: