Cavolo quanto è buono questo pesto!

Pesto di cavolo? E che cavolo!!! originalissimo (per me almeno)! Il profumo del cavolo romanesco è intenso (se non puzzolente … ), l’ho rettificato con delle mandorle e rinfrescato con la buccia di limone. Se vi è avanzato un po di cavolo come a me vi consiglio di provare!

Ingredienti per 2:

  • 200 gr di cavolo romano lessato;
  • 20 gr di mandorle;
  • 1 cucchiaio di ricotta;
  • 2 cucchiai di pecorino romano;
  • la buccia di mezzo limone non trattato;
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva “Flaminio d.o.p Umbria” 
  • sale, pepe qb.

Preparazione a modo mio:

Ho messo il cavolo romano lesso ma ancora croccante nel mio frullatore con tutti gli altri ingredienti ed ho frullato fino ad ottenere una crema. Ho scolato i Paccheri che poi ho condito con il mio pesto di cavolo ed una spolverata di peperoncino.

Fiore Tardivo su Quiche di Ricotta

Alcuni giorni fa ho acquistato una cassetta di radicchio tardivo, adoro mangiarlo cotto crudo ed in tutte le salse… ma dopo una settimana di ‘cura tardiva’ volevo fare qualche cosa di diverso, qualche cosa che mai avevo cucinato prima… Guardavo il radicchio quando l’occhio mi è caduto sul rotolo di sfoglia che copriva la ricotta… mmmmm ho preso l’uovo la pancetta e l’asiago e vaiiii ecco la mia ricettina.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia;
  • 250 gr di ricotta;
  • 4 cespi di radicchio tardivo;
  • 1 uovo;
  • 50 gr di pancetta;
  • 50 gr di asiago;
  • sale, pepe, noce moscata qb.
  • semi di papavero per la decorazione.

Preparazione a modo mio:

Ho pulito un cespo di radicchio, l’ho tagliato a spicchi, poi l’ho fatto rosolare leggermente in padella insieme ad un filo di olio extravergine di oliva ed ho aggiustato di sale. Mi servirà poi per decorare la torta – e devo dire che sono rimasta molto soddisfatta del risultato, sembra un fiore! Il restante l’ho tagliato grossolanamente, quindi l’ho stufato in olio evo aggiustato di sale e lasciato raffreddare. L’ho unito al ripieno composto da ricotta, pancetta, asiago, uovo sale e pepe ed un pizzico di noce moscata. Dopo avere bucherellato il fondo della pasta sfoglia ho distribuito il ripieno uniformemente ed ho posato sopra il radicchio a forma di fiore; ripiegata la pasta sfoglia sulla torta (vedi foto) ho inumidito il bordo con un po’ di latte e decorato con semi di papavero. Ho lasciato la mia torta in forno caldo per circa 40 minuti a 190°, di fatto l’ho sfornata quanto era ben dorata… e vi assicuro che il risultato è stato magnifico!!!

Strudel salato con radicchio e salsiccia

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia;
  • 300 gr di radicchio rosso;
  • 2 salsicce;
  • 1 cipolla;
  • 250 gr di ricotta fresca;
  • 1 uovo;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • 100 gr di grana;
  • una manciata di pinoli;
  • semi di sesamo;
  • sale, pepe qb.

 

Preparazione a modo mio:

Pulisco e taglio grossolanamente il radicchio (tengo da parte delle foglie intere per ricoprire il composto prima di chiudere lo strudel), poi faccio appassire la cipolla, precedentemente tritata, in una padella con un goccio di olio d’oliva. Quando ben rosolata aggiungo la salsiccia sminuzzata e faccio cuocere il tutto fino a quando la carne risulterà bene cotta.  A questo punto sfumo con il vino bianco e lascio evaporare, aggiungo il radicchio e faccio cuocere a fiamma alta per qualche minuto in modo tale che il radicchio rimanga croccante.

In una ciotola metto la ricotta, il grana, i pinoli, un pizzico di sale, di pepe ed infine amalgamo con il composto precedentemente preparato; trasferisco l’impasto al centro della pasta sfoglia e lo ricopro con le foglie di radicchio. Arrotolo come uno strudel, spennello con del tuorlo d’uovo quindi decoro con i semi di sesamo ed una spolverata di grana. Inforno il tutto a 190°per 30 minuti o fino a quando lo strudel salato risulterà ben dorato. Per una versione vegetariana potete usare della scamorza affumicata, o del gorgonzola al posto della salsiccia.