Carbonara al profumo d’Anatra

Ieri sono andata dal mio macellaio di fiducia e mentre aspettavo il mio turno ho visto sul bancone un bel petto d’anatra… siccome a casa piace molto l’ho acquistato. Mentre pensavo come cucinarlo mi è venuta un idea… primo e secondo a base di anatra!!! Per quanto riguarda il secondo mi son limitata ad incidere il petto e quindi a cucinarlo semplicemente nel suo grasso come nella foto sotto… per quanto riguarda il primo ecco la ricetta:

Ingredienti per due:

  • 180 gr di pasta (io ho usato le tagliatelle);
  • il grasso di cottura del petto di anatra;
  • 100 gr. di petto di anatra con la pelle;
  • mezzo scalogno;
  • 1 uovo;
  • parmigiano e pecorino qb;
  • sale e pepe qb.

Preparazione a modo mio:

Per prima cosa ho tagliato alcune fette del petto di anitra facendo attenzione a includere anche la pelle. Ho preso la parte eccedente di pelle sui bordi ed ho fatto tutto a cubetti, poi li ho messi in padella e cucinati come fosse pancetta per la carbonara; quando erano quasi croccanti ho aggiunto lo scalogno, una spruzzata di aceto e ho lasciato appassire quindi ho regolato di sale. Ho unito il parmigiano ed il pecorino romano in parti uguali all’uovo, poi sale ed abbondante pepe quindi ho sbattuto leggermente. Mentre facevo questo ho messo in pentola il petto di anatra posandolo sul lato con la pelle che avevo precedentemente inciso. L’ho lasciato cuocere una decina di minuti (ma questo dipende dalle dimensioni) rigirandolo un paio di volte e facendo attenzione che il grasso non bruciasse. Quando pronto l’ho avvolto in un foglio di stagnola e lasciato riposare in forno a 60 gradi. Ho raccolto il grasso di cottura ed aggiunto al sughetto preparato precedentemente, ho scolato la pasta, l’ho unita al sughetto insieme all’uovo. Ho servito subito… ed è stato un successo!!! dimenticavo, il petto l’ho tagliato a fettine e servito insieme ad un’insalatina!