Vellutata di Carote Viola Speziata

Buona, colorata e speziata ecco com’era la mia vellutata! La (o il secondo alcuni testi) lemongrass con il suo aroma caratteristico, molto delicato dai sentori di limone, ha dato un sottile profumo orientale a questo piatto. Con l’aiuto di un biberon da cucina ho decorato a pois con della crème fraiche … libidine garantita!! In alternativa provatela con lo yogurt greco! Bon appétit!

Ho servito su un piatto della linea estetico quotidiano di Seletti (disponibili dal 20 febbraio, per un periodo limitato e a prezzo speciale su Dalani.it)

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di carote viole;
  • 1 litro di brodo vegetale;
  • 3 steli di lemongrass freschi (solo la parte bianca);
  • 1 punta di zenzero;
  • 1 punta di curry;
  • 2 cucchiai di olio extravergine  “Olio Flaminio D.O.P. UMBRIA”;
  • sale qb;
  • crème fraiche (panna acida) o yogurt greco qb.

Preparazione a modo mio:

Soffriggo leggermente nell’olio la lemongrass tritata finemente quindi aggiungo le carote mondate e tagliate a rondelle. Lascio insaporire per alcuni minuti poi copro con il brodo bollente salato. Unisco le spezie e cucino a fiamma bassa per circa 30 minuti. A questo punto con il frullatore ad immersione riduco il tutto in una soffice e morbida vellutata.  Impiatto è servo con un po’ di crème fraiche alla francese  et voilà! Buon appetito da Virginie

Clafoutis alle Ciliegie al profumo di Melissa

L’altro giorno, parlando con una mia amica Francese della Limousine siamo cadute sui dolci… non ricordavo che il Clafoutis fosse tipico di quella regione ma ricordavo benissimo quanto buono fosse con le ciliege! Ho deciso di riprovare questi gusti e profumi con la ricetta classica e poi ho fatto la mia variante: con lo yogurt greco ed il profumo di melissa… una delizia!

Ingredienti:

  • 200 gr di ciliegie
  • 170 gr di yogurt greco;
  • 4 cucchiai di zucchero di canna;
  • 2 uova;
  • 60 gr. di farina tipo ‘0’.
  • 10 gr di melissa fresca tritata;
  • burro per lo stampo.

Preparazione a modo mio:

Con la frusta ho montato le uova e lo zucchero fino a renderli spumosi ho quindi aggiunto lo yogurt greco, la melissa tritata e la farina. Mentre il forno si riscaldava a 180° ho imburrato uno stampo da cake, ed ho spolverato con un po’ di zucchero; ho versato il composto nello stampo quindi ho aggiunto le ciliege, senza snocciolarle (si mantengono intere ed il gusto è migliore a mio parere) e senza togliere il picciolo lasciandolo spuntare verso l’alto. Ho infornato per 25 minuti quindi ho spolverato con dello zucchero di canna e riccioli di burro e rimesso in forno con la funzione grill fino a che la superficie risulterà dorata.

Pesto allo yogurt greco e menta

Venerdì 4 maggio nella scuola “Mestoli e Padelle” di Micol Pisa si e tenuto una lezione sulla pasta fresca dove era ospite Francesca D’Orazio. Nel corso della lezione Francesca ci insegna come preparare la pasta fresca “fatta in casa” e come condirla in modo originale. Dai maccheroni alla chitarra alle sagne a pezzi, un tipico formato abruzzese, che ho poi condito con un pesto, da me preparato, a base di yogurt greco, noci e menta carnica. Tutti i partecipanti hanno potuto mettere le mani in pasta ed alla fine della lezione assaggiare tutte queste specialità! Abbiamo passato un magnifico pomeriggio, Francesca, molto brava, è stata paziente nel raccontare la propria cucina e la semplicità dei sui gesti nel trasformare dei semplici ingredienti in deliziosi e profumati piatti mi hanno conquistata. Superlativa anche la padrona di casa, la maestra di cucina Micol Pisa che ha saputo coordinare perfettamente questa magnifica giornata.  Ecco la ricetta del mio pesto:

Ingredienti per 4 persone:

  • 170 gr di yogurt greco;
  • 70 gr di noci tostate;
  • 5 gr di menta carnica fresca;
  • 5 gr di basilico fresco;
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva;
  • 2 cucchiai di acqua di cottura della pasta;
  • sale, pepe qb.

Preparazione a modo mio:

Mentre cuoce la pasta in abbondante acqua salata, unisco nel mixer le noci precedentemente tostate, l’olio, lo yogurt, il basilico, la menta ed un pizzico di sale e pepe. Prima di scolare la pasta aggiungo al pesto 2 cucchiai di acqua di cottura per ammorbidirlo. Ho condito le sagne ed impiatatto decorando con qualche gheriglio di noce spezzettato e delle scaglie di grana. Il risultato è una pasta fresca da servire calda o fredda.