Crème Brûlée alla Fava Tonka

La crème brûlée è uno dei pochi dolci che adoro… anzi ne vado matta!!! Mi ricorda la mia infanzia… quel profumo di zucchero bruciato, la consistenza delicata e avvolgente, il suo irresistibile strato di zucchero caramellato… aahhh eterna giovinezza!!!! Ho usato la ricetta di Christophe Felder, ma l’ho variata sostituendo la vaniglia con la fava tonka. Questo frutto è profumatissimo: ha un aroma intenso di mandorla, con fragranze di vaniglia e cannella. Va utilizzata con parsimonia… la sua essenza è piuttosto forte inoltre va grattugiata al momento come la noce moscata! Se volete dare un tocco esotico/francese alla vostra cena vi consiglio di provarla! Ho servito la mia crème brûlée con un bicchiere di “Sulè” Caluso Passito doc . Credo che per S.Valentino sia una conclusione perfetta per una cenetta d’amore!

Ingredienti per 6/8 cocottine:

  • 250 g di latte intero;
  • 250 g di panna fresca;
  • 5 tuorli;
  • 70 g di zucchero semolato;
  • mezza fava tonka grattugiata (2 gr circa);
  • zucchero di canna per caramellare la superficie delle crème.

Preparazione a modo mio:

In una casseruola porto a bollore il latte, la panna e la fava tonka grattugiata. Lascio in infusione per circa 15 minuti quindi passo il composto al setaccio e lascio raffreddare completamente. In una ciotola amalgamo i rossi d’uovo con lo zucchero semolato evitando di farli diventare bianchi. A questo punto verso a filo il ‘melange’ di latte e panna sulle uova mescolando accuratamente con la frusta. Passo quindi la crema al setaccio e riempio le cocottine che poi inforno a 100° per 1h:15′. A fine cottura la crema deve essere compatta nei bordi ma ancora tremolante al centro. Lascio raffreddare completamente le creme prima di metterle in frigorifero per almeno 3 ore. Al momento di servire cospargo ogni cocottina con due cucchiaini zucchero di canna e caramellizzo con l’apposito cannello. Se non disponete del cannello, passate le cocotte sotto il grill rovente del forno, finché lo zucchero caramellerà.

Torta alle pere con farina di castagne profumata alla cannella

Eccomi di nuovo qui dopo oltre un mese di assenza. Innanzitutto mi scuso con tutte le amiche e gli amici che mi seguono, chi però mi conosce personalmente sa che sono stata molto impegnata … comunque bando alle ciance: la ricetta di oggi è molto semplice: un quarto di farina, uno di burro, uno di zucchero ed uno di uova… totale 4 quarti o 25% a ingrediente !  nella ricetta classica si usa la farina normale  … ma come sapete io sono alternativa ed ho usato quella di castagne! inoltre aggiungendoci le pere non è più una 4/4 ma un 8/4 hehehe … La farina di castagne è un ottimo alimento, ricco di carboidrati e sali minerali; non contenendo glutine è un  sostituto della farina di grano per chi soffre di celiachia. Bon appétit!

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di pere;
  • 100 g di burro sciolto;
  • 100 g di zucchero di canna;
  • 100 g di farina di castagna;
  • 100 g di uova (due uova di media dimensioni);
  • 8 g di lievito per dolci;
  • cannella in polvere qb.

Preparazione a modo mio:

Monto a lungo le uova intere con lo zucchero, quindi unisco il burro e per ultima la farina di castagne setacciata insieme al lievito. Lavoro l’impasto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Taglio le pere a pezzi grossolani che unisco all’impasto e infine verso tutto il composto in uno stampo a cerniera precedentemente imburrato ed infarinato. Spolvero con la cannella in polvere ed inforno per circa 30 minuti a 180° (o per il tempo necessario a completare la cottura).

Dolcetto o Amaretto

Mentre preparavo questi tortini mi è venuto in mente, chissà per quale arcaico motivo, ‘ dolcetto o scherzetto ‘ e quando ho preso l’amaretto tra le mani ho pensato: Dolcetto o Amaretto…  A seconda dei gusti questi tortini possono essere serviti con crema pasticcera, crema chantilly o anche insieme ad un buon gelato alla vaniglia. Potete a piacere aggiungere 1 cucchiaio di liquore all’amaretto o di Gran Marnier. Il profumo che uscirà dal forno durante la cottura renderà dolce l’intera cucina

Ingredienti per 6 tortini:

  • 200 gr di farina 0;
  • 100 gr di amaretti;
  • 125 gr di zucchero;
  • 60 gr di burro;
  • 2 uova;
  • 8 gr di lievito per dolci;
  • 1 bustina di vanillina.

Preparazione a modo mio:

Per prima cosa schiaccio grossolanamente gli amaretti mentre a parte, con la frusta elettrica, monto il burro sciolto insieme allo zucchero quindi aggiungendo le uova una ad una e fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Unisco infine la farina setacciata, gli amaretti appena tritati, il lievito e la vanillina quindi  lavoro l’impasto fino ad amalgamare tutti gli ingredienti. Verso il composto negli stampini precedentemente imburrati ed inforno in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti o fino a quando i tortini risulteranno belli dorati. Se volete dei tortini più morbidi all’interno potete aumentare la temperatura di cottura e ridurre di conseguenza i tempi.