Quiche con Pere, Roquefort e Noci

Era tanto che non preparavo una quiche! In frigo era rimasto un po’ di roquefort… ma mancava la mia amatissima panna (cosa strana a casa mia) … per fortuna avevo lo yogurt greco! così mi sono detta: ‘chissà se l’acido dello yogurt, il piccante del formaggio e la dolcezza della pera saranno “un vrai coup de coeur”? A me le pentole… ed ecco il risultato: una deliziosa torta salata vegetariana!

Ingredienti per 4 persone:

Per la Pate à quiche:

  • 100 g di farina 00;
  • 100 g di farina di enkir ( ma si puo usare solo farina 00);
  • 1 uovo;
  • 90 g di burro morbido a pezzetti;
  • 20 g di acqua;
  • 5 g di sale.

Per il ripieno:

  • 1 pera abate;
  • 125 g di yogurt greco;
  • 1 dl di latte;
  • 150 g di roquefort;
  • 50 g di noci tostate;
  • 2 uova;
  • sale e noce moscata qb.

Preparazione a modo mio:

Pate à quiche: Ho preparato la pate à quiche la sera prima ma se avessi avuto fretta avrei potuto lasciarla riposare anche per 2 ore in frigo. Per impastare ho sabbiato* le farine con il burro nella planetaria (con la foglia). Quando non avevo la planetaria ( anche se rotta niente panico!) facevo lo stesso in una ciotola usando le dita (e forse viene pure meglio!) Ho quindi aggiunto l’uovo leggermente sbattuto, l’acqua, il sale. Quando tutto è ben amalgamato formo un panetto che poi avvolgo nella pellicola e lo riposto in frigo per il tempo necessario.

*sabbiatura: operazione che consiste nel lavorare la farina ed il burro, sbriciolandoli con la punta delle dita in modo da ottenere un composto granuloso che ha la consistenza della sabbia.

Per il ripieno: In una ciotola mescolo lo yogurt greco con il latte, le uova ed il roquefort sbriciolato; aggiusto di sale ed insaporisco con la noce moscata. Stendo il panetto di pate à quiche con il mattarello e rivesto uno stampo da crostata (24 cm) già imburrato e leggermente infarinato. Bucherello il fondo con i rebbi di una forchetta., aggiungo la pera tagliata a cubetti e le noci tritate grossolanamente. Verso il ripieno ed inforno per 40 minuti a 180°; i tempi possono variare ma, di solito, quando la quiche è dorata è anche pronta.

 

 

Linguine Pere e Roquefort

Al contadino non far sapere quanto buono è il formaggio con le pere… un detto antico che si perde nella notte dei tempi, assioma di una teorema oramai dimostrato e che questa volta con le linguine ho testato (scusate la licenza poetica). Ho voluto dare un tocco francese usando un formaggio molto forte a cui sono affezionata: il roquefort. Si può, in alternativa, usare del gorgonzola piccante o simili. Godetevelo, io l’ho apprezzato moltissimo!

Ingredienti per 2 persone:

  • 180 g di linguine;
  • 150 g di pera decana o abate soda;
  • 1 dl di panna fresca;
  • 50 gr di roquefort;
  • 4 noci tostate;
  • 1 noce di burro;
  • sale e pepe del bengala.

Preparazione a modo mio:

Tuffo le linguine nell’acqua bollente e salata e le lascio lessare. In un tegame metto una noce di burro e faccio dorare la pera tagliata a cubetti (circa cinque minuti); appena colorata sfumo con la panna, unisco il roquefort sbriciolato e le noci precedentemente tostate. Insaporisco con sale e pepe del bengala. Scolo le linguine al dente, le manteco in padella con l’intingolo insieme ad un po’ di acqua di cottura. Concludo con una bella spolverata del mio amatissimo pepe del bengala et voilà il piatto è servito!

 

Brownies semplicissimo a modo mio

Si sa che io non amo molto i dolci! Sarà perché sono già dolce di mio? Ogni tanto però, sono ispirata: questa ricetta è di uno Chef francese “Chef Simon”  la sua versione è semplicissima da realizzare ‘inratable’ come si dice in francia ( immancabile – semplicemente impossibile da sbagliare)  nel senso che pure io ce l’ho fatta ed e stato un successone!

Ingredienti:

  • 200 gr di cioccolato fondente;
  • 150 gr di zucchero di canna;
  • 170 gr di burro;
  • 100 gr di farina di mandorle;
  • 50 gr di farina 00;
  • 50 gr di frutta secca a scelta (noci, mandorle, nocciole, pistacchi);
  • 3 uova;
  • la buccia di mezza arancia;
  • 1 pizzico di cannella.

Preparazione a modo mio:

Per prima cosa faccio fondere il cioccolato e il burro tagliati a pezzetti nel forno a microonde o a bagnomaria mescolando di tanto in tanto fino a rendere il composto liscio ed omogeneo. Lascio quindi intiepidire. In un’altra terrina riunisco la farina di mandorle, la frutta secca  pestata grossolanamente al mortaio, lo zucchero di canna, le uova e mescolo accuratamente; unisco il cioccolato fuso, profumo il composto con la buccia di arancio e la cannella. Infine incorporo la farina setacciata, mescolo quindi per amalgamare tutti gli ingredienti. Verso il composto in uno stampo foderato di carta da forno di circa 20x30cm, inforno per circa 30/35 minuti a 140°. La consistenza al centro del brownies deve essere leggermente morbida. Lascio raffreddare prima di assaggiarlo!