Risotto Pistacchi e Speck

Avevo voglia di mangiare un risotto insolito. Apro il frigo e la dispensa… un pezzo di speck in una mano e un sacchetto di pistacchi sgusciati e non salati nell’altra… Eureka! … al lavoro, mi son detta, e così ecco qui il risultato! e poi, chi l’ha detto che con questi frutti si fa solo il gelato? Provate e magari sappiatemi dire!

ULTIMO MINUTO!!! siccome con questa ricetta partecipo al concorso di Natale chicchirichristmas vi ho inserito un pulsante di voto anche qui (REGISTRATEVI E VOTATE) GRAZIE:

Ingredienti per 2:

  • 160 gr di riso carnaroli;
  • 50 gr di speck;
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco;
  • 30 gr di pistacchi sgusciati e spellati;
  • 1/2 cipolla;
  • 1 litro di brodo vegetale (fatto con sedano, carota, cipolla, sale);
  • 30 gr di burro;
  • sale, pepe qb;
  • 60 gr di parmigiano reggiano grattugiato.

Preparazione a modo mio:

Per prima cosa taglio lo speck a cubetti che  metto in ammollo nel latte (ho letto da qualche parte che si ammorbidisce). Taglio la cipolla sottilmente che lascio appassire in una padella con metà del burro, quindi tosto il riso qualche minuto, sfumo con il vino e faccio evaporare. In un padellino faccio tostare i pistacchi e quando pronti li trito grossolanamente. Di tanto in tanto bagno il riso con il brodo vegetale e a metà cottura aggiungo lo speck più metà dei pistacchi. Quando il riso è cotto regolo di sale e manteco con il burro rimanete, i pistacchi ed il parmigiano. Servo subito con una generosa spolverata di pepe ed una cialda di parmigiano e pistacchi.

Per 2 cialde:

  • 20 gr di parmigiano fresco grattugiato;
  • 10 gr di pistacchi tritate grossolanamente al coltello;
  • carta da forno.

Preparazione delle cialde:

Per prima cosa accendo il forno a 180°, Grattugio il parmigiano e trito i pistacchi grossolanamente. Preparo un foglio di carta da forno che appoggio sulla mia placca da forno. Aiutandomi con un coppapasta distribuisco all’interno dei cerchi prima i pistacchi ed in seguito copro con il parmigiano grattugiato in modo uniforme. Passo in forno per 6 minuti o fino a quando le cialde risulteranno belle dorate. Lascio raffreddare fuori dal forno. Preparò queste cialde anche con noci, mandorle o ancora nocciole dipende dal piatto o degli ingredienti ma sempre con le stesse dosi. Il risultato e davvero incredibile sia nel gusto che nella croccantezza!!! Mi raccomando il parmigiano deve essere fresco e grattugiato al momento altrimenti si brucerebbe alla cottura (ho provato quindi fidatevi) inoltre cercate di cucinarle poco prima di servire in tavola.