Gougères al Gruviera

Les gougères au fromage ovvero piccoli bignè al formaggio croccanti fuori e soffici dentro. Perfetti per l’aperitivo accompagnati da un buon bicchiere di vino!  ça va sans dire che uno tira l’altro quindi una sessantina di bignè basteranno appena se avete molti amici! La ricetta è dello chef francese Alain ducasse una sicurezza; mi son permessa di aggiungere la fleur de sel per dare un tocco di salinità in più al bignè che risulta leggermente dolce grazie al  gruviera. Potete sbizzarrivi utilizzando altri formaggi tipo fontina, montasio, o ancora emmental … provate. Il primo esperimento delle gougères risale a qualche tempo fa: non avendo fatto una foto decente le ho rifatte oggi ed ho provato a congelarle… venerdi ho ospiti quindi vi farò sapere se i bignè cotti congelati e scongelati son ancora buoni!

Ingredienti per 60 choux:

  • 120 ml di acqua;
  • 120 ml di latte;
  • 110 g di burro;
  • 110 g di farina 00;
  • 4 uova;
  • 100 g di gruviera grattugiato;
  • gruviera grattugiato per cospargere i bigné;
  • 1 pizzico di noce moscata;
  • sale, fleur de sel qb.

Preparazione a modo mio:

In un pentolino porto l’acqua, il latte, il burro,  a cui aggiungo il sale e la noce moscata a bollore. Tolgo dal fuoco ed aggiungo la farina setacciata in una sola volta mescolando energicamente. Riporto sul fuoco e cuocio fino a quando l’impasto si staccherà dalle paretti del tegame. Lascio intiepidire quindi unisco le uova amalgamandole una ad una. Quando l’impasto sarà omogeneo aggiungo il formaggio grattugiato. Con l’aiuto di un sac a poche formo i bigné direttamente sulla leccarda da forno unta con il burro. Cospargo i bigné con il formaggio grattugiato e la fleur de sel. Inforno per 10 minuti a 210° e successivamente a 180° per 5 minuti o finché i bignè saranno gonfi e dorati. (forno ventilato). Sforno e servo subito ai miei ospiti.

 

 

 

 

 

Vellutata di Topinambur alle Spezie gratinata

Un entrée alla francese avvolgente come un caldo abbraccio, raffinata e semplice da realizzare. Perfetta per una cenetta romantica magari davanti ad un focolare acceso! Adoro i topinambur hanno un sapore particolare, un po’ dolciastro, un misto tra i carciofi e le patate… l’idea di gratinarla in forno mi è venuta per dare una touche francese e renderla festiva! … ma non è necessaria. Buone feste e bon appétit!

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di topinambur;
  • 2 patate medie;
  • 1 cipolla;
  • brodo vegetale;
  • Olio extra vergine di oliva “Olio Flaminio D.O.P. UMBRIA”;
  • una punta di curry e una punta di noce moscata;
  • 100 g di gruviera o Emmental grattugiato;
  • sale qb.

Preparazione a modo mio:

Sbuccio i topinambur e le patate, che poi taglio a pezzi di simili dimensioni. Trito la cipolla che faccio appassire in una pentola con olio extravergine di oliva, aggiungo i topinambur e le patate, copro a filo con il brodo caldo, salo e aromatizzo con le spezie. Quindi cuocio a fiamma bassa per 30 minuti. Quando patate e topinambur risulteranno ben cotti, passo il tutto al mixer. Aggiungo poco brodo qualora la vellutata dovesse risultare troppo densa. Verso in 4 pirofile da forno che spolverizzo di formaggio. Gratino in forno sotto il grill  fino a quando la superficie della vellutata risulterà ben dorata. Ho servito subito ed era una delizia!

Fonduta Savoiarda


Ingredienti per 4 persone:

  • 600 gr. di gruviera (si può usare anche l’emmental);

  • circa mezzo litro di vino bianco secco;

  • 1 cucchiaino di fecola di patate;

  • 1 bicchierino di kirsch (acquavite ricavata dalle ciliegie);

  • 1 spicchio di aglio;

  • 2 baguette rafferme tagliata a tocchetti (va bene anche il pane raffermo);

  • sale, pepe, noce moscata qb.

Preparazione:

Prendete l’aglio e strofinatelo sul fondo e sulle pareti della pentola, o del Caquelon.

Grattugiare il formaggio e mettetelo nella pentola coprire con il vino bianco. Ponete la pentola sul fuoco e lasciate fondere il formaggio, mescolate dolcemente per ottenere una fonduta omogenea.

Nel frattempo amalgamate la fecola di patate con il kirsch ed incorporatelo lentamente al formaggio quando è del tutto sciolto. Mescolate fino ad ottenere una crema di media densità, regolate di sale e pepe e noce moscata.

A questo punto ponete la pentola sull’apposito fornellino sul tavolo ed invitate i commensali ad usare gli appositi spiedini per inforcare il pane, intingerlo nella fonduta e il resto…

vi consiglio di abbinare il piatto ad un buon vino rosso tipo Chianti.

Variante:

Potete utilizzare diversi formaggi:comté, beaufort, appenzell, potete omettere il kirsch o sostituirlo con grappa o brandy.

[ad]